Italia Promozione Incoming Gate Italia Promozione
è la Business Unit di
Uplink Web Agency
dedicata alla
promozione e gestione turistica

News e Eventi Lavora con noi Clienti Dove Siamo Contatti
Home Page Italia Promozione
Bookmarks  
Italia Promozione Incoming GateVisita Travel2.it  
Come aumentare le prenotazioni della tua struttura
 

Domenica, 02 Agosto 2009

«Vivere di rendita sarebbe letale»

La piccola impresa regge rinnovandosi: ma vince l'eccellenza non l'azzardo.

LA TOSCANA DELLE IDEE VINCENTI Intervista a Nicola Bellini, direttore dell'Istituto regionale di programmazione.

FIRENZE. Il futuro produttivo della Toscana? «La nostra regione può essere un grande laboratorio dell'economia della conoscenza e in particolare della green economy», risponde Nicola Bellini, direttore dell'Irpet, l'Istituto per la programmazione economica della Toscana.
Bellini è anche ordinario di economia e gestione delle imprese alla Scuola superiore Sant'Anna di Pisa. In passato ha lavorato nella società di ricerche Nomisma di Bologna e alla Regione Emilia-Romagna.

La crisi economica evidenzia l'emergere di nuove imprese? Se sì, in quali settori?

«Questa è una valutazione ancora difficile da compiere. I dati sulla natalità e mortalità delle imprese probabilmente ancora non riflettono l'entità della crisi, da cui ci dobbiamo aspettare una significativa selezione e quindi un ridimensionamento dell'apparato produttivo. Quello che soprattutto non possiamo ancora dire è se si tratta di una selezione che premia i migliori e dalla quale usciremo più snelli ma con una competitività almeno intatta, oppure se si tratta di una “selezione avversa”, in cui proprio i migliori sono colpiti, in quanto più esposti alla congiuntura internazionale o finanziariamente indeboliti da scelte di investimento coraggiose realizzate negli ultimi anni. E quest'ultimo è ovviamente uno scenario molto preoccupante».

Una volta la Toscana era famosa per il piccolo è bello. Si torna al primato del piccolo? Con quali evidenti differenziazioni?

«Personalmente la contrapposizione basata sulle dimensioni di impresa non mi ha mai convinto molto, dice assai poco sulla natura vera e sul posizionamento strategico (e quindi sulle prospettive) della singola impresa. Nella galassia delle piccole imprese ci sono realtà eccellenti come pure realtà fragilissime. Certo non mi pare oggi né realistico né saggio ritornare alle celebrazioni del “piccolo”».

Perché?

«La crisi semmai accentua le debolezze di imprese non sufficientemente attrezzate sul piano dell'innovazione e dell'internazionalizzazione. Piuttosto aprirei una riflessione sul ruolo che le medie e soprattutto le grandi imprese possono avere nello sviluppo di questa Regione e su come le politiche possano più efficacemente dialogare con loro».

Quali sono i settori dell'economia toscana out e quelli in, in grado di dare prospettive?

«Le criticità appaiono senza dubbio più forti per settori “tradizionali” come il tessile-abbigliamento, la filiera del cuoio, l'oreficeria e il lapideo, ma anche qui inviterei a distinguere dentro i settori tra impresa e impresa. Si può stare nell'hi-tech ed essere comprimari, vittime predestinate del prossimo rivolgimento, e stare nei settori tradizionali ed essere invece protagonisti»..

Cosa conta?

«Nell'economia contemporanea ciò che conta, prima ancora del settore, è la quantità e la qualità della conoscenza che un'impresa riesce ad incorporare ed a vendere insieme al suo prodotto, sia esso un paio di scarpe, una bottiglia di vino o un componente elettronico. Questo vale non solo nella manifattura, ma anche - ad esempio - per il turismo: c'è quello della rendita e quello che adotta comportamenti imprenditoriali moderni e innovativi».

Come vede in definitiva la Toscana produttiva del futuro?

«La Toscana ha tutte le potenzialità per essere un grande laboratorio dell'economia della conoscenza ed in particolare di quella green economy, che sappiamo essere una prospettiva promettente, capace di integrare le varie anime dell'economia regionale (industria, servizi, turismo, agricoltura), di cui parliamo molto facendo ancora troppo poco».

Forse perché mancano gli imprenditori.

«Gli ingredienti ci sono, manca la ricetta. C'è bisogno di uno sforzo corale di pubblico e privato. In mancanza di questo ci adageremo nell'economia della rendita, cominciando un percorso di possibile decrescita, economicamente e socialmente insostenibile».

Venendo alle imprese piccole e di nicchia, frutto spesso di fantasia e coraggio imprenditoriale, che prospettive hanno? Sono figlie della disperazione o hanno sbocchi concreti in un quadro stagnante?

«Ovviamente dipende dalla nicchia. A me pare tuttavia che di fortini inespugnabili, in cui trovare riparo, ce ne siano sempre di meno e quindi le nicchie durano soltanto se vengono costantemente e rapidamente ridefinite e reinventate. Oggi una strategia di nicchia è per definizione molto dinamica. Richiede l'eccellenza dei migliori, non l'azzardo dei disperati».
M.L.

 
 
Scopri Travel2.it
 
 
Tassegna Stampa
Online Brand Reputation!
Hospitality Business Magazine
- giugno 2010
Come misurare il valore della Business Page o del profilo della tua struttura ricettiva su Facebook - WTA 4 gennaio 2010
La ripresa del Turismo?Scommette sul Web - Il Tirreno 29 dicembre 2009
Uplink sbarca a Milano - Corriere Cecina Rosignano 24 dicembre 2009
Convegni - Il Marketing è 2.0 - Intervista a Simone Genovesi CEO della Uplink Web Agency srl - ottobre 2009
Il Turismo e il WEB 2.0 - Intervista doppia.Hospitality Business Magazine - settembre/ottobre 2009
Web 2.0 e territorio,armi per combattere la crisi - Intervista a Marco Vensi General Manager dell' Hotel Raffaello - Firenze - Pianeta Hotel settembre 2009
Travel 2.0 - Nuova generazione di Hospitality Management - Intervista doppia Hospitality Business Magazine - Luglio/Agosto 2009
«Vivere di rendita sarebbe letale» - La piccola impresa regge rinnovandosi: ma vince l'eccellenza non l'azzardo.
Il Tirreno 02 Agosto 2009
 
News e Eventi
Uplink presente ad Agri@tour 2010, 12-13-14 novembre 2010
Riprendono i seminari sul Travel 2.0 targati Uplink - 14 settembre 2010 Confcommercio, Arezzo
Il successo del Social Web Marketing di Uplink per Bolgheri Melody e per il territorio - luglio 2010
Uplink e il primo caso di Customer Relationship Management territoriale - luglio 2010
Numerosi consensi e grande successo del seminario di Uplink e Toscana Promozione su "Wine e Web 2.0" - 23 giugno 2010
Le strategie di incoming targate Uplink a più di 1500 strutture - giugno 2010
Le strategie di incoming targate Uplink a più di 1500 strutture - giugno 2010
Il mare delle strutture ricettive dalla torretta di Uplink 28 maggio 2010
Uplink espositore alla WIT ed è boom con Book-up - Milano - 26 maggio 2010 - Enterprise Hotel
Edizione straordinaria! Uplink alla BTO delle Isole - 24/25 maggio - Isola d'Elba
Uplink guida le strutture toscane nel mondo del Web 2.0: dalla ricognizione al budget commerciale
Simone Genovesi nel Consiglio Direttivo di GGI Confindustria Livorno - Maggio 2010;
Uplink alla WIT 2010 di Milano con Italia Promozione, Travel 2.0 e…una novità
Book-up, ovvero tutto quello che serve in un booking engine
"Brands are conversation" - L'intervista a Simone Genovesi su Job in Tourism - Milano 21 maggio 2010
Dove c'è Web Marketing c'è Uplink. Provincia di Grosseto - Sala Pegaso - 21 aprile 2010
Gli Stati Generali del Turismo abbracciano il Web; Uplink presente. Grosseto 25 marzo 2010
Uplink Web Agency al B.T.O. 2009
Firenze 16/17 novembre
Seminario Grosseto e un nuovo comunicatore targato Uplink - 25 gennaio 2010
Partecipazione al Convegno Consorzio Maremmare - monte argentario - febbraio 2010
Seminario Toscana Promozione "Turismo e Web 2.0" - Versilia
Uplink-Italia Promozione presente alla 59° SIA Guest 21 - 24 novembre 2009 Rimini Fiera
Uplink Web Agency ad Agri@Tour 2009 Arezzo 13-14-15 novembre 2009
HOST 2009 - Milano ottobre 2009
Uplink insieme a Joy Planet alla TTI di Rimini - Rimini Fiera - 16/18 ottobre 2009
Uplink Web Agency al convegno "Web in Tourism" - Roma ottobre 2009
Seminario Toscana Promozione "Il Turismo e il Web 2.0" - dicembre 2009, Firenze
Seminario Toscana Promozione "Il Turismo e il Web 2.0" - novembre 2009, Viareggio
Seminario Toscana Promozione "Il Turismo e il Web 2.0" - novembre 2009, Abetone
Seminario "Il Turismo e il WEB 2.0" - Chianciano ottobre 2009
Seminario "Il Turismo e il WEB 2.0" - Arezzo settembre 2009
TOSCANA LAB - scenari di comunicazione digitale.
Uplink Web Agency al convegno "Web in Tourism" - Milano maggio 2009
Uplink Web Agency sponsor del pranzo A.D.A. (Associazione Direttori Albergo)
Italia Promozione a BIT 2009
Seminari "Turismo e Web 2.0"
Viaspettiamo su iPhone
B.T.O 2008
Agri@tour 2008
 
 
Travel 2.0Viaspettiamo.itItaly Charming ResortIo TuristaVacanze in agriturismo in italia
Italia Promozione Incoming Gate
Italia Promozione Incoming Gate
Italia Promozione Incoming Gate Italia Promozione Incoming Gate
» Condizioni di Sicurezza e Privacy Uplink Web Agency

Italia Promozione
Uplink Web Agency S.r.l.
Via del Polo Tecnologico 4
57023 Cecina (LI)

CONTATTI:
Tel.: 0586.635756
Fax: 0586.635711
E-mail: info@italiapromozione.it
RAGIONE SOCIALE:
Uplink Web Agency S.r.l.
Via del Polo Tecnologico 4
57023 Cecina (LI)
Partita IVA 01350780498
REA 120478
Iscritto al ruolo C.C.I.A.A. Livorno
N. iscrizione Ufficio Registro delle Imprese 01350780498
Capitale sociale 65.000,00 Euro i.v.
Italia Promozione Incoming Gate Italia Promozione Incoming Gate
Valid HTML 4.01 Transitional Valid CSS!
© 2001 - 2017 Uplink Web Agency S.r.l.